News,  News Caveja Bike Cup,  News Turismo

Il Passo del Trabocchetto e le sue origini

Abbiamo parlato di Caveja Extreme Stage e di come questa prima edizione sia piaciuta talmente tanto ai Biker che l’hanno percorsa che nel 2021 potrebbe addirittura diventare evento.

Dopo la storia recente di Fragheto durante la Seconda Guerra Mondiale oggi vi portiamo un po’ più in alto, in uno dei punti più caratteristici (e duri) dell’intero tracciato: il Passo del Trabocchetto.

Bene ci siamo chiesti da dove arrivasse quel nome così particolare. Una parziale risposta l’abbiamo trovata poche centinaia di metri più in alto in qualche racconto locale, anche se più che una storia sembra una leggenda. Pare infatti che la allora Contessa di Scavolino (siamo attorno al 1800 circa) si trovasse, durante una cavalcata solitaria, ad attraversare il Passo del Trabocchetto. Poco più sopra fu assalita da un gruppetto di briganti. Alcuni abitanti di Scavolino, sul monte per lavoro, udendo le grida della nobile signora, prontamente accorsero in aiuto, costringendo alla fuga i malviventi. Da qui forse nacque il vicino Passo dei Ladri.

Il Passo del Trabocchetto ha storie più o meno attendibili invece sulle sue storie legate al contrabbando di beni illegali (sempre tra il 1800 e il 1900) ma più semplicemente può chiamarsi così per la sua conformazione geologica. Si presenta come una stretta gola, passaggio più breve (e più ripido) per passare dalla Valmarecchia alla Valconca… Sicuramente uno dei punti più spettacolari del Caveja Extreme Stage

Foto Copertina fonte “Camminate Fotografiche”

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.