Il Tour3Regioni, circuito di Mtb del Centro Italia non è solo agonismo. In questi anni di crescita, le gare sono diventate delle vere e proprie esperienze ed avventure di scoperta di Borghi medioevali. Ce n’è siamo accorti proprio nel 2021 con la nuova Gran Fondo Rampichiana. Partire ed arrivare in centro ad Arezzo non è certo cosa di tutti i giorni e, agonismo a parte, le Gran Fondo del Tour3Regioni aiutano a scoprire luoghi della nostra bella Italia pieni di storia. Ve li andiamo a presentare uno per uno…

AREZZO

Arezzo è una città italiana della Toscana orientale. La Cattedrale di Arezzo, sulla sommità del colle dove sorge la città, ha soffitti a volta dipinti e ospita un affresco del XV secolo di Piero della Francesca raffigurante Maria Maddalena. Nella cappella della vicina Basilica di San Francesco si trovano altri affreschi di Piero della Francesca. La Basilica di San Domenico ospita il Crocifisso di Santa Croce, dipinto da Cimabue nel XIII secolo. L’imponente Fortezza Medicea offre una splendida vista sulla città.

CINGOLI

Adagiata sulla sommità del Monte Circe a 631 mt. s.l.m., grazie alla sua posizione panoramica sul territorio marchigiano, Cingoli è denominato il “Balcone delle Marche” e rientra tra i Borghi più belli d’Italia e nel Club delle Bandiere Arancioni. Da una vasta terrazza sulle mura castellane di origine medievale è infatti possibile godere la vista di gran parte del territorio marchigiano, con la cornice naturale, all’orizzonte, del mar Adriatico e del monte Conero. In origine municipium romano, Cingoli diede i natali al generale Tito Labieno e, in epoca più vicina a noi, a Papa Pio VIII. 

Iscriviti alla Newsletter

SINALUNGA

Gli amanti del turismo in campagna non possono farsi sfuggire la visita al bellissimo borgo di Sinalunga. Situato nella Val di Chiana Senese, a soli 20 chilometri da Montepulciano, Sinalunga è circondato dal verde dei vigneti e degli ulivi. Il borgo, un tempo fortificato, ha perso gran parte delle sue mura antiche, è rimasto, invece, intatto il Palazzo Pretorio, un edificio medievale costruito tra il 1337 e il 1346. La particolarità del Palazzo Pretorio che colpisce i visitatori, è la presenza alla destra del portale principale di una goglia dove i malviventi venivano scherniti pubblicamente in piazza.

Calendario 2022 Tour3Regioni

CARPEGNA

Adagiata sulla costa dell’omonimo Monte, immersa nel verde dei suoi faggeti, Carpegna è il centro di quel Montefeltro aspro e gentile che fu terra di santi e condottieri, di cupe leggende e di storia. Nobile perchè essa ruota attorno alla famiglia dei Conti di Carpegna, fra le più blasonate d’Italia, dalla quale derivano i Malatesta, i gloriosi Montefeltro e di Della Faggiola del notissimo Uguccione, descritto nei versi del Canto XXIII dell’Inferno di Dante.
Cuore storico e artistico dell’abitato è il Palazzo dei Principi,progettato dall’architetto romano Antonio de Rossi e costruito nel 1675 su commissione del cardinale Gaspare di Carpegna.
Carpegna rientra nel territorio del Parco naturale regionale del Sasso Simone e Simoncello, di cui è la sede capoluogo.
Ormai da decenni, nel mese di luglio, Carpegna celebra uno dei prodotti enogastronomici più prelibati e famosi del Montefeltro, il Prosciutto di Carpegna DOP.

Cannondale sponsor ufficiale del Tour3Regioni

COSTACCIARO

Costacciaro è un delizioso paese le cui origini sono piuttosto antiche. Testimonianze del tempo passato sono in particolare i ruderi di una rocca e ciò che rimane della cinta muraria, entrambi situati sulla sommità di una verde collina.

Il borgo è poi legato alla presenza delle note Grotte de Monte Cucco, parte dell’omonimo parco naturale umbro. Le prime tracce che attestano la scoperta e l’esplorazione delle grotte risalgono al Cinquecento: al suo interno sono state infatti rinvenute le date 1499 e 1551 impresse nella roccia dai primissimi pionieri che la esplorarono. A quel tempo Costacciaro era soggetta alla dominazione di Perugia, per poi passare a quella di Gubbio e dei Montefeltro ed infine, nel XV secolo, allo Stato Pontificio.

RIOLO TERME

Riolo Terme si trova tra Imola e Faenza, sulle dolci colline romagnole della Valle del Senio, in provincia di Ravenna. Già in epoca neolitica la zona era abitata, come testimoniato da reperti archeologici ritrovati. Il centro storico di Riolo Terme è caratterizzato, innanzitutto, dalla Rocca, edificata nel XIV secolo dai bolognesi e che, con le sue tre torri e il maschio quadrato, rappresenta uno splendido esempio di fortificazione militare medioevale. Oggi è sede del Museo del Paesaggio dell’Appennino Faentino. Nella piazza circostante l’antica Torre del Ponte levatoio (oggi è un locale commerciale) e, nelle vicinanze, la Chiesa parrocchiale che custodisce un grandioso pannello in ceramica composto da 900 piastrelle di maiolica, opera del pittore Sante Ghinassi e l’ex Chiesa di San Giovanni Battista, oggi adibita a sala convegni.

PRATOVECCHIO

Pratovecchio si trova attaccato al paese di Stia. Questi due centri, posti nella parte più a nord del Casentino e i primi bagnati dall’Arno, fanno parte dell’unico Comune di Pratovecchio-Stia.
Giungendo da sud, ossia da Poppi e Bibbiena, Pratovecchio è annunciato da una torre sull’apice di un colle che vediamo davanti a noi. E’ il Castello di Romena, uno dei simboli del Casentino. Alle pendici di questo colle scorre l’Arno e oltre il fiume si trova paese. Le origini di questo borgo dell’alto Casentino risalgono al XII secolo, periodo in cui i Conti Guidi fondarono qui un loro cassero chiuso da mura e torri ancora oggi ben visibili in vari punti. Quella che fu la parte fortificata del luogo è oggi la zona di Pratovecchio più interessante dal punto di vista storico e architettonico.

ISCRIVITI AL CANALE YOU TUBE

CAMERANO

Camerano è un borgo incastonato tra le colline armoniose ed ondulate della Riviera del Conero e il panorama è ricamato dai vigneti: eh sì siete nella patria del vino Rosso Conero, corposo e strutturato vino di uva di Montepulciano. Di particolare fascino le Grotte di Camerano sono perfette per chi ha voglia di vivere un’esperienza particolare o per chi ama visitare luoghi pieni di storia i cui misteri e segreti non stati ancora svelati.